Il matrimonio riflette ciò che siamo, viene costruito attraverso i nostri desideri e le nostre emozioni…
E’ particolarissimo il real wedding di oggi, in cui gli sposi hanno scelto di sposarsi sulla neve…

E’ sempre un’emozione, per me, poter scrivere di “matrimoni dal vero”: attraverso le immagini di quel giorno percepisco le sensazioni vissute dagli sposi, che sono state anche mie appena poco più di cinque anni fa.

Questo real wedding, poi, mi affascina particolarmente: perché celebra le bellezze di una stagione –  un po’ come ho fatto io con le mie nozze a tema autunnale – e la naturalezza di un gesto che è la spontanea volontà di due innamorati di unirsi in matrimonio per diventare famiglia.

Foto di Peter Bescapè

 

Sposarsi sulla neve: in tenuta da sci, naturalmente naturali in mezzo alla Natura

Il gioco di parole serve a descrivere le caratteristiche del matrimonio ospite di Matrimonio Creativo.

“Naturalmente naturali”: perché? Perché i due sposi hanno scelto di indossare, per il giorno del sì, non i classici abiti nuziali bensì delle eleganti tute da sci. Bianco e blu i colori scelti dalla sposa, verde e nero invece quelli scelti dallo sposo per le tenute da neve: è messa al bando la formalità a favore di una sana autenticità che ben si accorda alle passioni della coppia e alla scenografia del matrimonio.

Foto di Peter Bescapè

La scenografia di queste nozze di gennaio altro non è, infatti, che la Natura stessa, immortalata nel bianco candore della sua veste invernale. La montagna innevata è protagonista indiscussa di un evento nuziale che sa di spontaneità, di libertà.

Foto di Peter Bescapè

Anche gli addobbi adoperati per decorare la sala comunale si accordano perfettamente allo scenario offerto dalla Natura: country chic, caratterizzate da aghi di pino, bon bon di lana dai colori della neve e funi.

Foto di Peter Bescapè

Matrimonio civile con rito della sabbia

Il rito civile di questo matrimonio invernale è stato caratterizzato da una cerimonia simbolica particolarissima: il rito della sabbia.

Gli sposi hanno scelto le nuances delle loro tute da sci come colori della sabbia: il bianco del celebrante, il verde dello sposo e il blu della sposa sono stati versati contemporaneamente in un alto contenitore vuoto di vetro. I granelli di vari colori si sono mescolati l’un l’altro e questa fusione è stata in realtà metafora dell’unione nuziale.

Una volta versata, la sabbia, infatti, si fonde e confonde: i colori non sono più distinti ma creano un nuovo, imprevedibile disegno; non è più possibile separare i colori, ritornare all’origine: così l’uomo e la donna uniti in matrimonio sono una cosa sola, per sempre.

Foto di Peter Bescapè

E’ gran festa: una pioggia di riso e di coriandoli bianchi – che ricorda il candore della neve – investe i protagonisti di questo real wedding al termine del rito civile.

Foto di Peter Bescapè

Le immagini di questa coppia unita in matrimonio, il velo che scende morbido dal bomber in pelliccia bianco indossato dalla sposa: tutto è espressione di immensa serenità, complicità, felicità.

Foto di Peter Bescapè

Via di corsa, quindi, verso la location: gli sposi in motoslitta e gli ospiti in funicolare… li attende un caldo rifugio in cui tutti potranno degustare la cucina tipica locale.

Foto di Peter Bescapè

Sposarsi sulla neve: originale semplicità

Il real wedding di oggi è tanto originale quanto semplice: è spontaneo, rappresenta pienamente la personalità dei protagonisti e si accorda alla stagione invernale.

Foto di Peter Bescapè

Non c’è niente di più bello, ed è il punto fondamentale della nostra guida su come organizzare un matrimonio a tema, che seguire il proprio cuore: uscire fuori dagli schemi, inseguendo le proprie passioni e inclinazioni, ci permette di rendere il nostro evento unico e indimenticabile, tanto per noi quanto per chi ci ama.

Foto di Peter Bescapè
Foto di Peter Bescapè

 

Credits

Fotografia: Peter Bescapé; Location: Rifugio Jimmihuette