Sposarsi in barca: un matrimonio a tema per gli amanti del mare

Sposarsi in barca… perché no?
sposarsi in barca, matrimonio civileSposarsi in barca: un matrimonio a tema per gli amanti del mare – Sulle prime potrebbe sembrare una cosa da pazzi ma, in fondo, in amore non è lecito concedersi qualche licenza? Il matrimonio in barca, da soluzione vista solo nei film, oggi è invece una soluzione diffusa ed ampiamente prescelta da chiunque, amante del mare (ma non solo), decida di sugellare l’unione amorosa con il proprio compagno senza rinunciare alla meravigliosa melodia generata dai flutti. E non è dunque un caso che, anche in Italia, si stiano diffondendo servizi ad hoc per accompagnare gli sposi nell’organizzazione, tanto complessa quanto particolare, di una cerimonia… a gonfie vele!

La scelta della location: sapore di sale o acqua dolce?

sposarsi in barca, matrimonio in gondola a VeneziaLa parte difficoltosa, decidendo di festeggiare in maniera tanto originale il proprio matrimonio, è tutta nella scelta della location. Si pensi, prima di tutto, che sposarsi in barca non significa necessariamente essere amanti del mare. Un esempio? L’immortale Venezia! Impossibile? Assolutamente no: basterà un veloce giro in rete per trovare svariate soluzioni del genere, offerte da specialisti del settore. Tra questi, in particolare, colpisce favorevolmente Galeone Veneziano Eventi: “Un aperitivo in bacino San Marco, un banchetto navigando tra le isole e i canali della laguna, la possibilità di una sosta per uno scatto fotografico d’effetto, un romantico brindisi con il taglio della torta davanti alla splendida cornice di piazza San Marco, sono solo alcuni dei privilegi di chi sceglie il Galeone Veneziano come location per il proprio ricevimento di matrimonio a Venezia. L’obiettivo che ci poniamo è di trasformare in realtà il vostro sogno di sempre.”
Ma, chiaramente, è altrettanto semplice trovare servizi similari ma rivolti agli amanti del mare. E, a voler fare le cose davvero in grande, sarà possibile anche celebrare un matrimonio civilmente valido tra le acque internazionali! Lo skipper Cesare Spada, infatti, scoprendo che il codice di navigazione consente di celebrare le nozze tra le acque internazionali, ha dichiarato marito e moglie due giovani sposi di Vercelli. “Pochi giorni fa mi hanno contattato, chiedendo se potessi sposarli in mare. Subito ha risposto di no, perché sapevo che un comandante può sposare due persone solo in una situazione di grave pericolo di vita. Poi, studiando bene le leggi, ho scoperto che in acque internazionali è diverso. Il matrimonio è valido purché la documentazione venga trasmessa al Consolato italiano. Sarà poi il Comune di Vercelli ad accettare, o meno, il rito”. Ovviamente, data la particolarità del caso, sarà opportuno contattare anzitempo il Comune di interesse e, solo dopo avere ottenuto le rassicurazioni del caso, vagliare una opzione tanto suggestiva.
cerimonia nuziale in barcaMa, anche a voler limitare la presenza del mare e delle onde alla sola cerimonia, l’impatto scenografico è garantito: l’arrivo degli sposi a barca già salpata – a bordo di un motoscafo o di una piccola barca a remi – il menù interamente a base di pesce freschissimo, la presenza di pochi e selezionatissimi invitati, fiori bianchissimi ed eleganti quale è certamente la calla. Si tratta di un matrimonio dal sapore esclusivo ed unico e, pertanto, unico dovrà essere ogni dettaglio.
Inutile dire che un evento del genere, per scongiurare qualsiasi pericolo legato al cattivo tempo, potrà svolgersi solo in estate, affidandosi nondimeno a dei comprovati professionisti del settore e, comunque, scegliendo imbarcazioni che permettano agevolmente lo svolgimento della cerimonia anche all’interno.

Sposarsi in barca: abito da sposa e addobbi floreali

ricevimento nuziale in barcaL’abito da sposa dovrà essere, per ovvie ragioni, un abito pratico: un abito che renda agevole, senza rinunciare chiaramente all’eleganza ed allo stile, qualsiasi movimento in barca. Specie nel salire e nello scendere dall’imbarcazione, infatti, si potrebbero riscontrare non poche difficoltà, affidandosi a delle scarpe inadatte o ad un vestito particolarmente voluminoso.
Non di minore importanza la scelta della acconciatura: si prediligeranno tagli corti e semplici, che poco avranno da patire anche con la più frizzante e vivace delle brezze marine. L’essenzialità e l’eleganza, per come già anticipato in premessa, saranno garantite dagli addobbi floreali: si sceglierà la calla – da riproporsi anche nel bouquet – perché considerata sobria ed elegante, sorprendentemente capace di illuminare qualsiasi ambiente e, non di minore importanza, facilmente reperibile da aprile e fino ad autunno inoltrato.

Occhio ai particolari per un’atmosfera da sogno!

cake topper matrimonio in barca AbracadraAncora una volta ci teniamo a chiarirlo: sarebbe un peccato organizzare un evento del genere e lasciare un qualsiasi dettaglio al caso. E questo, oltre a valere per il periodo dell’anno prescelto, per il vestito, per i fiori o per il book fotografico, varrà per la scelta del sottofondo musicale e per le fasi finali della cerimonia.
Si tenga a mente che, salvo rare eccezioni, gli invitati non potranno essere che qualche decina al massimo e che, pertanto, non sarà possibile rivedere gli inviti a poca distanza dal giorno del matrimonio. Ed avere pochi invitati a bordo comporta, quale naturale conseguenza, la scelta di un accompagnamento musicale che non sia chiassoso o che possa rivelarsi eccessivo rispetto al vociare decisamente contenuto dei presenti. Un unico pianoforte, accarezzato da un bravo musicista, saprà certamente cullare tra le sue note sposi, parenti ed amici, senza mai rivelarsi “di troppo”. l’alternativa, anche per ragioni di spazio, sarà data dalla gloriosa ed immortale voce di Frank Sinatra, diffusa in sottofondo tramite un buon impianto audio che, in genere, non manca a bordo di imbarcazioni destinate agli eventi.
bomboniera nuziale matrimonio in barcaAnche il momento del brindisi e del taglio della torta saranno all’insegna della sobrietà: la torta nuziale, a più piani e servita se possibile a luci soffuse, recherà sulla vetta un cake topper che con semplicità raffiguri gli sposi, magari intenti a darsi un tenero bacio su di una barchetta a remi. Il ricevimento di nozze si chiuderà così con i saluti di rito e gli sposi, dopo aver distribuito le bomboniere – delle elegantissime barchette a vela di Swarovski – potranno rimettere piede a terra e – perché no? – partire immediatamente dopo… per una più che meritata crociera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *