San Valentino e l’Amore: quello con la A maiuscola

Cosa è davvero l’Amore? Sì, quello vero, quello con la A maiuscola. Io dico che Amore è Sostegno, anche alla ricerca…

Stavolta sono io, Marcella, a scrivere un editoriale e non Titta, come di solito accade.
Lo faccio in occasione di un argomento che mi sta davvero molto a cuore: il sostegno alla ricerca scientifica.

Vi starete sicuramente chiedendo quale possa essere il nesso tra la ricerca e un blog che parla di wedding: alt!
Avete ragione: partiamo da zero, parliamo di Amore.

A San Valentino parliamo di… Amore

Siamo tutti d’accordo che l’Amore è alla base di ogni matrimonio, vero?
E’ sempre e soltanto questo meraviglioso sentimento a spingere una coppia a scegliere di consacrarsi vicendevolmente per la vita. Un impegno reciproco di sostegno, di conforto, che lega indissolubilmente due “innamorati”, appunto.

San Valentino: chiediamoci cosa è l'Amore. In foto: coppia di sposi che stanno per baciarsi

L’Amore è sostegno, dunque: sostenere implica prendersi cura, dedicarsi all’oggetto dell’Amore, appunto; e se queste sono le azioni che stanno alla base di un’emozione così pura, così semplice e umana, io dico che ognuno di noi può dimostrare di essere capace di Amore nel quotidiano, prescindendo da un eventuale rapporto di coppia. Come, direte voi? Aiutando il prossimo, sostenendolo appunto, dico io.

Amore come sostegno alla ricerca scientifica

Le associazioni di sostegno alla ricerca scientifica sono il più grande strumento operativo di Amore che l’umanità abbia mai avuto a disposizione: queste associazioni sostengono economicamente le attività di importanti team di ricerca in tutto il mondo. Medici, biologi, biotecnologi e tantissimi altri professionisti quotidianamente studiano il modo per liberare il mondo dal “male”, che in un’accezione del termine ampia e tipicamente da romanzo potrei dire che è tutto ciò si contrappone al “bene” che appunto è strettamente correlato all’Amore.

San Valentino: l'Amore come reciproco sostegno tra individui

Quindi la ricerca scientifica fonda le sue basi sulla fredda scienza, sì, ma lo fa per fare del bene, ovvero per Amore: così facendo promuove la salute mediante il raggiungimento di obiettivi fondamentali per la cura di malattie importanti e si prodiga nel garantire la sopravvivenza di quanti combattono contro di esse.

Le tazze MUG di AIRC come dono per San Valentino

Quindi, tornando all’argomento dell’editoriale: Amore e Ricerca sono due facce di una stessa medaglia, se vogliamo. Perché possiamo aiutare chi ha bisogno facendoci trasportare, in questo gesto solidale, dall’Amore appunto.

Detto questo ho una proposta da farvi per San Valentino – e il consiglio arriva proprio da una delle mie spose belle, le Spose Creative: perché non regalare al proprio amato una tazza MUG targata AIRC, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro?

San Valentino: regala tazza MUG come sostegno alla ricerca scientifica contro il cancro

E se non arriva in tempo per San Valentino (leggo che i tempi di spedizione non sono proprio velocissimi)… beh: poco male, perché acquistandola avrete fatto del bene, avrete agito con Amore e…

…non siete d’accordo con me che San Valentino, patrono dell’Amore, è tutti i giorni?

di Marcella Salatino

 

 

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: