Matrimonio stile elfico nel giorno dell’Equinozio d’Autunno

matrimonio elfico equinozio di autunno
Matrimonio stile elfico nel giorno dell’Equinozio d’Autunno – Sposarsi con creatività: sono sempre di più le coppie che decidono di dare al proprio evento una connotazione unica, speciale. Come Laura e Mattia che, nel descriverci il giorno del loro sì, ci ricordano che per l’organizzazione di un matrimonio a tema è necessario, sì, «tanto lavoro, ma lo si fa con piacere, per le gratifiche che si protraggono anche oltre il giorno della cerimonia!».

Matrimonio stile elfico: personalizzazione degli abiti di nozze

«Vogliamo parlare del tema? essendo noi due “nerd tolkieniani”, gli elfi e il bosco facevano al caso nostro…»
cake topper matrimonio elficoElfi, boschi e fantasia: questi sono stati, dunque, gli elementi principali sulla base dei quali Mattia e Laura costruito il loro evento; l’accuratezza dell’organizzazione si è resa visibile sin dalla scelta del giorno della celebrazione: il 22 settembre, ricorrenza dell’equinozio di Autunno, un periodo di transizione che nella mitologia celtica assume un significato religioso rilevante, il simbolo di un equilibrio – quello della luce del giorno e della notte – che metaforicamente vuole rappresentare l’essenza dell’unione dei coniugi.
Oltre alla data, gli sposi hanno curato con grande attenzione l’abbinamento dei colori e hanno saputo coordinare sapientemente i simboli scelti per rappresentare il tema.
Entrambi, poi, hanno voluto omaggiare il tema indossando per l’occasione degli abiti da cerimonia estrosi: per lo sposo è stata appositamente confezionata, infatti, una versione “elfica” della classica veste nuziale, mentre la sposa ha indossato un’abito di raso lungo, stretto in vita da un corsetto e leggermente svasato dai fianchi a scendere; le tonalità lilla del vestito da sposa erano impreziosite da merletti e ricami bianchi che, insieme al coprispalle a mantello, con le maniche a petalo dello stesso colore, conferivano all’intera figura una grazia e maestosità uniche.
Anche alcuni ospiti, poi, hanno indossato abiti a tema o comunque sfoggiato acconciature originali mantenuta da fermagli realizzati con fiori e farfalle, il tutto prodotto dalle abili mani di Laura.

partecipazioni di nozze lilla
Inviti di nozze
menu di nozze sala ricevimenti
Menu di nozze

Corredo cartaceo in lilla e personalizzato con disegni e filastrocche

pannelli artistici per matrimonioIl lilla è stato il colore dominante delle nozze: anche le partecipazioni e gli inviti sono stati, infatti, realizzati su cartoncini della stessa tonalità, legati con un nastro di raso lilla ad un cartoncino rigato beige; come sigillo frontale, richiudibile, è stata scelta una foglia d’edera e l’esterno della partecipazione è stato ulteriormente arricchito con disegni di funghi realizzati con stencil, spugna e pennello. I disegni dei funghi hanno caratterizzato, inoltre, i menu della sala ricevimenti, le bomboniere e i biglietti per i portaconfetti.
Come formula per l’invito di nozze, Laura e Mattia hanno scelto una filastrocca che introducesse non solo il tema del matrimonio, ma anche il tipo di banchetto per il ricevimento – rigorosamente vegetariano.

 

Cerimonia civile… elfica!

fedi nuziali celticheLa cerimonia civile è stata personalizzata dai due sposi mediante la predisposizione di tanti piccoli elementi caratterizzanti il tema scelto.
Primi tra tutti, la presenza di un sottofondo musicale dedicato: musica classica e celtica intonata dalle note di un romantico violino; poi, la scelta del celebrante: un’amica della coppia che, ricevuta la delega a parte del sindaco, ha officiato l’intero rito indossando anche lei – come gli sposi e i testimoni di nozze – un abito a tema; studiate ad hoc anche le fedi nuziali, degli anelli di oro giallo con intarsi circolari tipicamente celtici.
Accanto agli sposi, una scultura augurale: una figura femminile in attesa di una nuova vita; la “Dea Madre”, simbolo di fertilità e amore, è stata rappresentata, inoltre, nel particolare cuscinetto portafedi cucito a mano dalla sposa. Opera della creatività di Laura è stato anche l’originale bouquet di farfalle, variopinto ed estremamente particolare.

Ricevimento di nozze vegetariano e altre idee creative

bouquet di farfalleGli ospiti hanno atteso che gli sposi varcassero, da coniugi, le soglie della sala comunale per lanciar loro chicchi di riso misti a fiori di lavanda: quest’ultima, lanciata in aria, ha rilasciato il suo profumo creando, così, un’atmosfera magica.
Dopo gli auguri di rito, gli sposi hanno guidato un corteo di auto – colorato da coccarde lilla e avorio – verso la sala ricevimenti.
Qui Laura e Mattia hanno potuto dare massimo sfoggio della loro creatività: di loro realizzazione, infatti, è stato il tableau mariage, realizzato su un cartellone lilla e ispirato alle diverse tipologie di funghi nonché al loro significato recondito nella cultura popolare.
I funghi – tutti commestibili, a parte l’amanita muscaria destinata al tavolo degli sposi – costituivano il particolarissimo segnatavolo/centrotavola. Funghi decorativi – realizzati in pasta di fimo dalle sapienti mani della sposa – impreziosivano, poi, i diversi angoli della sala, posati su dei particolari dischi di legno muschiato, costellati di glitter e arricchiti da pigne. Su ogni tavolo era posata, poi, una lanterna accesa, con intorno edera e rami di bacche; lunghi rami di edera avvolgevano anche le tornite colonne della sala e minuscole statuine di folletti e di fate qui e lì completavano l’insieme decorativo. La suggestione di essere immersi in uno scenario boschivo era talmente forte che l’ambiente, così finemente decorato, ispirava magia.

tableau mariage lilla tema funghi
Tableau Mariage
segnatavolo elfici
Decorazione tavolo sposi
flute di champagne particolari matrimonio
Flûte di champagne
torta nuziale stile elfico
Torta nuziale

Tre banner verticali dipinti a mano da un’amica della coppia, l’artista inglese Wendy Andrew, erano posti dietro il tavolo degli sposi e rappresentavano le tre divinità celtiche dell’autunno, dell’abbondanza e dell’amore: un vero e proprio omaggio alla vita e al sentimento che lega due coniugi.
Grande cura è stata poi riservata alla scelta delle modalità di intrattenimento: un gruppo dixiland ha intervallato i vari momenti della festa con brani gioiosi; gli altri artisti presenti hanno potuto esprimere, a loro volta, le proprie inclinazioni e capacità dedicando le loro varie performance ai presenti; è stato, poi, organizzato un mega-cruciverba ironico nonché uno spazio giochi dedicato ai più piccoli. Come chicca gastronomica, Laura e Mattia hanno, poi, scelto di allestire un angolo di degustazione dei Biscotti di Battifollo – minuscolo paesino in provincia di Cuneo celebre per la produzione di questa tipologia di dolce; un omaggio, questo, proprio a Battifollo, il luogo in cui ha avuto inizio la convivenza degli sposi.
Nelle fasi finali del festa, è stata presentata una torta di crema e frutti di bosco – regalo di una collega di Laura – dalla forma rettangolare e decorata con edera finta e funghi di meringa; sulla torta, un simpaticissimo cake topper rappresentava una caricatura di Laura e Mattia insieme al loro cane. Per il brindisi, gli sposi hanno adoperato delle particolarissime flûte con sostegno a forma di fata e hanno sorseggiato la bevanda tipica degli elfi: l’idromele!!!
In dono come ricordo della giornata trascorsa insieme, sono state distribuite le bomboniere: dei cd contenenti tutte le canzoni che hanno costituito la colonna sonora della storia di Laura e Mattia, il tutto accompagnato da sacchetti portaconfetti color lilla. Bomboniere a parte, infine, per i bambini: delle collanine realizzate a mano dalla sposa, impreziosite dai funghetti caratterizzanti l’evento.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: