Matrimonio low cost: ecco alcune dritte!

Matrimonio low cost: ecco alcune dritte! – Viviamo tempi difficili. Chi ha la fortuna di avere un lavoro, nonostante i piccoli sacrifici di ogni giorno, non sempre riesce ad accantonare quel tanto che serve – di mese in mese – per il raggiungimento di obiettivi e traguardi che talune volte richiedono un dispendio consistente non solo in quanto ad energie ma anche e più frequentemente in termini meramente economici.

“Sposarci? Ora? E con quali soldi?”

E’ una frase ricorrente. Eppure è un passo che in tanti vorrebbero compiere, nonostante le mille difficoltà e le incertezze che, giocoforza, ognuno di noi è destinato a fronteggiare.
Con l’auspicio che le cose possano migliorare e che un passo tanto importante possa essere sempre sereno, Matrimonio Creativo intende comunque dare qualche suggerimento per la preparazione di un matrimonio “low cost” ma che sappia regalare soddisfazione agli organizzatori ed agli invitati, lasciando nei cuori di tutti i presenti uno splendido e piacevole ricordo del “giorno più bello”. matrimonio low cost: redigere la lista degli invitati Gli invitati: chi già sta organizzando un matrimonio lo sa bene. I rispettivi genitori cercheranno, se possibile, di invitare parenti ed affini fino al più remoto grado di parentela. Non è il caso di farne un dramma: è una scienza provata. L’importante è, con un po’ di diplomazia, informare che l’intento è quello di invitare solo i parenti e gli amici che siano vicini alla coppia cercando, per quanto possibile, di non sentirsi costretti nell’invitare a tutti i costi qualche lontana zia che nessuno vede o sente più da qualche lustro. Una partecipazione, al limite, potrebbe risultare più che sufficiente. Se i rispettivi genitori insistono nel voler “prendere parte” nella scelta dei fortunati invitati, potrebbe risultare opportuno – se non vi è altra soluzione – instaurare un “punto all’ordine del giorno” con le famiglie e spiegare che, nel caso di “inviti aggiunti”, sarà necessaria una partecipazione non solo “morale”, ma anche economica da parte di chiunque voglia invitare il lontano pro-prozio Giovanni, che vive da quindici anni in Canada.

Partecipazioni ed inviti: basta solo un po’ di buona volontà. Perché non farsele in casa? Se proprio manca la manualità, una volta scelta una bella carta, sarà possibile eventualmente chiedere ad un parente o amico/a, invitato a partecipare all’evento, la preparazione delle partecipazioni e degli inviti, esonerando così lo stesso – ed in tempi di crisi non è cosa da poco – dall’obbligo di presentarsi all’evento munito di un qualche regalo. realizzare le partecipazioni di nozze a casa, matrimonio low cost

Regalo di nozze: non è assolutamente indecoroso chiedere denaro come regalo matrimoniale. Il fatto di non fare una lista nozze, è bene dirlo, non è un messaggio chiaro per gli invitati i quali, senza sapere cosa possa servire, potrebbero comunque decidere di comprare un oggetto che, nella migliore delle ipotesi, non si intonerà con l’arredamento di casa. Uno stratagemma elegante potrebbe consistere nell’affiancare agli inviti e partecipazioni il link ad un blog o sito web nel quale si annunci in maniera divertente e fantasiosa il matrimonio e spiegando che chi vorrà donare dei soldi, via paypal o il giorno stesso delle nozze, in qualche modo avrà contribuito all’acquisto di un elettrodomestico per la casa o, perché no? Al viaggio di nozze.

Acconciatura o bouquet: per qualche ragione i fioristi ed i parrucchieri ritengono sia eticamente corretto applicare un sovraprezzo alle sventurate che decidano di rivolgersi loro esordendo con “mi sposo”. Credeteci sulla parola: nella quasi totalità dei casi, non vi è differenza alcuna tra una acconciatura “normale” ed una “da sposa”. Stesso dicasi per il bouquet. L’unica differenza sarà quasi certamente nel prezzo. Volete risparmiare? Meglio non dire. Il nostro motto sarà “basso profilo”. matrimonio low cost: come risparmiare per l acconciatura sposa

Location: da evitare rigorosamente ed accuratamente i locali “da matrimonio”. Un banchetto appena accettabile potrebbe portare a preventivi da far girare la testa. Qualora si voglia comunque prediligere una data location, per motivi di estetica e paesaggio, in particolar modo in primavera inoltrata o estate, la soluzione ideale potrebbe essere data dal buffet: si ottiene così un consistente risparmio in termini di menu e personale impiegato. L’alternativa, il più delle volte inaspettatamente valida in quanto ad eleganza e buon gusto, è data dall’agriturismo: con pazienza e costanza, gli sposi troveranno certamente una location da sogno e dei menu che sapranno ugualmente deliziare i presenti.

Musica: è innegabile che un buon complesso sappia appagare sposi ed invitati con tanta buona musica, ma a che prezzi, a volte! Se la sala è dotata di un buon sistema di audio-diffusione la soluzione è tanto banale quanto efficace: cd musicali! Avrete ore ed ore di musica senza interruzioni. Sarà sufficiente chiedere al capo sala o anche a qualche parente o amico la cortesia di occuparsi di eventuali cambi di disco ed occasionale gestione dell’impianto stereo.

Foto: anche in tal senso la parola d’ordine è “fai da te”. E’ statisticamente impossibile, lo diciamo con cognizione di causa ed esperienza, che non vi sia un solo parente o amico appassionato di fotografia e munito di macchine fotografiche ad alte prestazioni. Costui sarà felicissimo di immortalare i momenti più importanti per voi e le foto, successivamente potranno essere stampate su album fotografici altrettanto eleganti tramite i tanti e tanti siti online di stampa fotografica, ormai attrezzatissimi e preparatissimi nel fornire il prodotto finito in poco tempo, senza le lunghe attese tipiche “da fotografo”. matrimonio low cost: come risparmiare sul fotografo

Bomboniere: in una parola, confettata. Il rituale è così rispettato, senza l’acquisto di oggetti che buona parte degli invitati troverà inutili e che ben presto dimenticherà in un qualche cassetto del soggiorno. Si potrebbe, nel caso, pensare di acquistare delle bomboniere che siano destinate solo ai genitori ed ai testimoni.

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: