Matrimonio con picchetto: Arma dei Carabinieri, idee…

«Salve, sul vostro sito non ho trovato niente per quanto riguarda un matrimonio con tema arma dei carabinieri, ovvero il matrimonio con i picchetti d’onore e dunque con i colori rosso e blu. Avete qualcosa?» E.

Matrimonio con picchetto: Arma dei Carabinieri – Cara lettrice,
è vero: nella nostra nuova sezione dedicata ai matrimoni in divisa purtroppo annoveriamo ancora pochissimi articoli… la tua richiesta però, così come quella di altre future spose in cerca di idee per i matrimoni in alta uniforme, ci aiuterà ad arricchire questo spazio e a fornire soluzioni alternive ed eleganti per l’organizzazione di eventi nuziali al passo con i tempi…
matrimonio con picchetto in divisa a tema arma dei carabinieri

Idee simply-chic per un matrimonio con picchetto in alta uniforme

Il matrimonio in divisa, legato all’Arma dei Carabinieri, si fonda sulla prevalenza dei colori da te menzionati: ovvero il rosso e il blu; la loro presenza nei diversi dettagli delle nozze, tuttavia, non dovrà risultare “ingombrante”: sarà nostra cura, piuttosto, fondere e confondere tali colori con tutti gli altri elementi che andranno a comporre l’evento che acquisirà, così, uno stile squisitamente simply ma estremamente chic!
Il nostro primo passo nell’organizzazione del matrimonio sarà quello di far produrre partecipazioni nuziali, libretti della cerimonia e menu per la sala ricevimenti che possano in qualche modo richiamare il tema principale delle nozze: adopereremo, quindi, della elegantissima carta perlata e vi faremo apporre in rilievo – come una sorta di cornice laterale – le code di una fiamma simile a quella presente nello stemma araldico dell’Arma, stilizzata in chiave nuziale.
I libretti della cerimonia e i menu saranno, poi, adeguatamente rilegati con nastri di seta alternativamente rossi e blu: i due colori saranno così richiamati insieme ma non verrà mai evidenziato il forte contrastro derivante dal loro accostamento, certo poco adatto al contesto nuziale.

 

Matrimonio in divisa e sposa… principessa!

La cerimonia con i picchetti e l’alta uniforme trasformano l’evento nuziale in un momento solenne: proprio questa solennità in un certo senso “impone” alla sposa la scelta di un modo di vestire che possa, in qualche modo, omaggiare la tradizione. Immancabile diventa, quindi, l’abito da sposa principesco – ovviamente rivisitato in chiave moderna come solo i romanticissimi marchi made in Italy di Aimée e Emé di Emé riescono a realizzare. matrimonio in divisa e abito da sposa 2015 Aimée principesco modello Gaia

Aimée 2015

Il modello Gaia, della nuova collezione sposa 2015 Aimée, è la scelta perfetta per un matrimonio in divisa: ampio e vaporoso, impreziosito da romantici ricami eppure semplice – come semplice e rigorosa è, in fondo, la disciplina militare, cui l’Arma si assoggetta.
La “sposa in divisa” si trasforma, così, in una nuova principessa, protagonista per un solo giorno di una favola moderna in cui non mancheranno gli elementi tipici dei racconti di fantasia: la carrozza come mezzo di trasporto, le piccole damigelle d’onore con i loro minuscoli bouquet alternati rossi oppure blu, un lungo tappeto bianco corsparso di petali rossi e blu che la condurrà all’altare, il valzer durante il ricevimento…

Matrimonio rosso e blu: dillo con i fiori…

I fiori che decoreranno la chiesa – oppure la sala comunale in cui avrà sede la celebrazione nuziale – dovranno richiamare con stile il tema dell’evento. Verranno, così, predisposti dei lunghi vasi da terra in vetro trasparente all’interno dei quali saranno inseriti dei morbidi tulle rossi oppure blu e tali contenitori verranno coronati, all’apice, da una sfera di ortensie bianche impreziosite qui e lì da minuscole roselline rosse o blu.
matrimonio in divisa petali rossi bianchi e bluQuesti addobbi floreali saranno posti ai lati della navata della chiesa – o sui fianchi del corridoio principale della sala comunale. L’altare sarà, invece, decorato dalle sole composizioni sferiche di ortensia bianca mentre il bouquet della sposa sarà sferico – proprio come l’ortensia – ma composto da minuscole roselline bianche intervallate, al centro, da cinque roselline rosse e blu.
I fiori sono, in questo caso, la rappresentazione simbolica della solennità dell’evento: l’ortensia rappresenta, infatti, la freddezza- ovvero una delle qualità richieste nel settore militare – allo stesso tempo mitigata dalla passionalità espressa dalla presenza della rosa rossa – che pure è simbolo d’amore – e dall’amicizia rappresentata dalla rosa blu. L’amicizia, in particolar modo, è il valore cui si fa maggiormente omaggio nei matrimoni in divisa: proprio l’amicizia lega, infatti, questi uomini e donne insieme impegnati nella lotta per il bene e nella difesa della sicurezza pubblica; è questo il sentimento principale che ispira la vocazione all’Arma intesa come difesa del proprio vicino. Anche la stessa cerimonia con i picchetti, che attende gli sposi al termine della celebrazione religiosa o civile, non è che una manifestazione di sincera amicizia da parte dei colleghi nei confronti di colui che è appena convolato a nozze.
All’uscita dalla chiesa gli sposi verranno accolti da un corteo di colleghi in alta uniforme che si disporranno sui lati per formare un ponte di spade e al grido di “Attenti!” e “Ponte!” uniranno le punte delle sciabole così da permettere all’emozionatissima coppia di passarvi al di sotto. Tradizione vuole che le ultime sciabole sfiorino il copricapo dello sposo – la cosiddetta lucerna, con il pennacchio rosso e blu – per farlo cadere e, al contempo, bacchettino simpaticamente il fondoschiena della sposa come augurio di fertilità.
A seguire, gli amici e i parenti potranno inondare, come sempre, gli sposi di una tempesta di riso – per l’occasione mescolato a petali di rose rossi, bianchi e blu…

Matrimonio in divisa: ricevimento di nozze

Il ricevimento di nozze potrà essere personalizzato in funzione del tema scelto.
Il tableau mariage, ad esempio, sarà realizzato su una struttura verticale cui saranno appesi i famosi calendari dell’Arma dei Carabinieri: ogni diverso anno sarà associato ad un specifico tavolo e i nomi degli ospiti saranno riportati su dei cartoncini legati proprio accanto a ciascun calendario; la riproduzione digitale della copertina di quest’ultimo sarà adoperata come segnatavolo.
L’intero pranzo – o cena – sarà allietato da un quartetto d’archi che si esibirà in un repertorio di musica classica, valorizzando così il senso storico dell’evento – ricordiamo, infatti, che l’Arma dei Carabinieri venne istituita nel Diannovesimo secolo; questa particolare scelta musicale consentirà agli sposi di cimentarsi in un primo ballo davvero da fiaba: un romantico valzer, magari sulle note del Bel Danubio Blu Strauss.
La torta nuziale – tagliata, per tradizione, con la sciabola dello sposo – sarà sormontata da un simpaticissimo cake topper personalizzato e a questo momento di festa si farà seguire il lancio di palloncini colorati rossi e blu.
cake topper carabinieri matrimonio in divisa

Creocreativa.it

Il ricevimento si concluderà con la consegna delle bomboniere nuziali: un classico ed elegante oggetto in argento che possa richiamare uno degli elementi del matrimonio – una cornucopia ricca di fiori oppure una rosa o un’ortensia…

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: