Matrimonio a tema Isola che non c’è

C’è chi si ispira alle principesse, chi alla labirintica wonderland… io oggi voglio stupirvi e ispirarvi con un matrimonio a tema Isola che non c’è 

«Now, think of the happiest things
It’s the same as having wings…
…You can fly! You can fly! You can fly!» Peter Pan, Disney

Sempre sulla scia dei matrimoni ispirati alle favole Disney, oggi vi voglio proporre un matrimonio a tema diverso dal solito: un evento nuziale che fa della fantasia, delle emozioni fanciullesche e dei sogni il suo perno principale…. un matrimonio a tema Isola che non c’é.
matrimonio a tema isola che non c'è - wallpaper di Peter Pan

Matrimonio a tema Isola che non c’è: perché?

Perché scegliere questa fiaba Disney a dispetto delle altre?
Non è forse un po’ troppo bambinesca? Non spingerà mica i nostri futuri mariti verso la famigerata sindrome, tanto temuta? No… anzi. Sorrido mentre scrivo: penso che tornare bambini ogni tanto faccia bene ad entrambi, nella coppia… non prendersi troppo sul serio, ritornare ai “primi tempi”, andare di fantasia aiuta tanto…

E proprio la fantasia è alla base di questa scelta tematica.
Peter Pan è un inno alle meravigliose capacità che l’uomo ha da sempre grazie alla fantasia: ben più di Alice nel Paese delle Meraviglie o di qualsiasi altra fiaba generalmente utilizzata come tema per le nozze.

matrimonio a tema Isola che non c'è, real wedding d'oltreoceano
Andy Sams Photography via This Fairy Tale Life

In America gli amanti del tema ne hanno già fatto un disney wedding: come ci insegna proprio Peter Pan, nulla ci fa volare più in alto e ci fa stare più bene delle cose belle, quindi perché non ispirarci a questa fiaba per il giorno più spettacolare della nostra vita?

Che dite: vi ho convinto?

Un evento dal gusto bohémien

Avrete sicuramente già dato una sbirciatina al real wedding d’oltreoceano: le immagini in foto offrono tantissime ispirazioni, spunti e idee.

A cominciare dalla scelta del pantone, che privilegerà le nuances del verde: è l’Isola il cuore del nostro evento nuziale. Diversamente da quanto realizzato nel matrimonio americano, mi concentrerei infatti non tanto sulla correlazione tra gli sposi e i due protagonisti della fiaba – Wendy e Peter – quanto piuttosto sulla simbologia che possiamo rinvenire dietro la narrazione stessa.

10 bouquets per 10 diversi temi per matrimonio - bouquet in stile bohémien ispirato alla Natura
Realizzato da Aiana di Flower Art Shop, boho-chic

Il nostro leimotiv sarà dunque un concetto astratto: il raggiungimento del sogno, la “seconda stella a destra” che dobbiamo seguire per trovare il nostro “angolo di bellezza” posto appena poco più in là del nostro vivere quotidiano.

Se verde e filosofia fanno da sfondo al nostro matrimonio, lo stile che sceglieremo sarà quello più in linea con le tendenze matrimonio del momento: il bohémien, perfettamente adeguato soprattutto in termini di rivisitazione scenografica.

Una stella come logo

«…E non è un’invezione
E neanche un gioco di parole
Se ci credi ti basta perché
Poi la strada la trovi da te…»

Così canta Edoardo Bennato in uno dei suoi pezzi più famosi: proprio queste parole potranno essere l’incipit delle nostre partecipazioni di nozze, piuttosto che di qualsiasi altro elemento del corredo cartaceo desidereremo personalizzare con un rimando a tema.

matrimonio a tema Isola che non c'è - decorazioni notturne per location
V.Ivash via Freepik

Abbiamo detto che dietro un matrimonio a tema c’è sempre la scelta di un logo che possa comunicare il senso, il significato astratto più profondo delle nostre nozze: la stella sarà il simbolo, la stella che da sempre guida il cammino degli uomini, incoraggia i navigatori ad intraprendere il mare e affascina l’osservatore della volta celeste che sogna di poter scorgere dietro quelle scie luminose nuove forme di vita.

La stella è il simbolo del nostro matrimonio a tema Isola che non c’è: incarna la rinascita spirituale della coppia, un nuovo percorso in un Isola che non c’è, perché è il costante raggiungimento di un obiettivo, ma “c’è”, perché è fatta di presenze quotidiane e di un reciproco incontrarsi che è sempre un po’ come scrivere una storia… la nostra fiaba d’amore.

Location, stagione e idee creative

Tutti i motivi appena descritti mi spingono a considerare questo tipo di matrimonio un evento di nozze tipicamente invernale: da festeggiarsi in un location sperduta tra i boschi, rustica e adeguatamente addobbata con rimandi pirateschi e selvaggi – ricordiamo, infatti, che i pirati fanno parte della fiaba a cui le nostre nozze si ispirano.

Le luci dovranno essere soffuse: immagino un casolare tipicamente invernale caratterizzato da ampie vetrate, diffusamente illuminato da una luce simile a quella delle antiche lanterne.

Proprio le lanterne appese potranno decorare la sala: rivestite da un tessuto vintage che possa ricordare le reti dei pescatori e che al contempo possa fungere da elegante e particolare ornamento.

Matrimonio a tema Isola che non c'è - Location di ispirazione bohémien perfetta per il tema, con addobbi in stile.
Style Me Pretty

Abiti da sposa longuette e romantici

E’ vero che Wendy e Peter Pan non devono essere la nostra fonte principale di ispirazione: ma può essere particolare cercare un abito che nello stile ricordi il look della protagonista della fiaba.

Abito da sposa longuette della collezione Blumarine 2018 per matrimonio a tema Isola che non c'è
Blumarine 2018

Un esempio in tal senso è la collezione sposa Blumarine del marchio Bellantuono – molto bella e che presto presenterò nella sezione dedicata alle tendenze matrimonio 2018: abiti longuette vaporosi, in stile primi del Novecento, che conferiscono alla sposa quella grazia e femminilità uniche tipiche dell’eroina disneyana del lungometraggio in questione.

E l’acconciatura? Lasciamola pure ricadere libera e morbida sulle spalle, in perfetto stile bohémien

Consigli e idee per un matrimonio a tema Isola che non c’è

La scenografia del rito nuziale dovrà essere avvolgente: luci di candela come nel real wedding di dicembre di Spazio Eventi Grosseto potranno illuminare la Chiesa o la sala comunale, unitamente a poche specie floreali tipiche del periodo.

Mi vengono in mente i tulipani bianchi, perché sono stagionali anzitutto ma anche perché la loro forma ricorda quella della fata Trilly, amica di Peter Pan.

Non adoperate altri fiori: esagerate con il verde, foglie, fronde e altri elementi che possano riportare alla mente l’Isola, il cuore metaforico delle vostre nozze, appunto.
Matrimonio a tema Isola che non c'è - Presentazione buffet di benvenuto "piratesco"

In un matrimonio a tema Isola che non c’è davvero perfetto ecco, infine, alcuni suggerimenti creativi…

Il tableau mariage potrà essere realizzato adoperando un timone decorativo in legno di una barca – facilmente reperibile su Amazon – adornato con fronde verdi: sul timone appunteremo dei fogli antichizzati su cui saranno indicati i nomi dei tavoli e gli ospiti assegnati.
Cosa scegliere per i nomi dei tavoli? Potremmo optare tra le canzoni e le varie opere che hanno reso reso omaggio nel tempo a questo splendido capolavoro fiabesco, piuttosto che scegliere frasi o momenti particolarmente significativi per noi del lungometraggio.

Come centrotavola inserirei delle sveglie – caratteristiche nella fiaba, ricordate coccodrillo che perseguita Capitan Uncino? – mentre in dono come segnaposto lascerei delle piccole bottigliette di vetro con all’interno ripiegata una piccola carta pergamena con una dedica personalizzata per ogni ospite.

E le bomboniere di nozze? Delle bussole, per trovare la strada verso i propri sogni…

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: