Sposarsi a gennaio, matrimonio tra garofani e ghiaccio

sposa di gennaioSposarsi a gennaio, matrimonio tra garofani e ghiaccio – Chi ha scelto di sposarsi nel mese di gennaio ha consapevolmente scelto di sposarsi in un periodo che mi piace immaginare come “magico”: nella primissima forma di calendario romano, infatti, questo mese non appare proprio, viene aggiunto solo successivamente da Numa Pompilio e, più in generale, viene visto come un periodo di “passaggio” e di “mutamento”.
Si legge su Wikipedia:
«[…] Nomi storici del mese sono, oltre al romano Ianuarius, il Sassone Wulf-monath (“mese del lupo”) e il termine usato da Carlo Magno Wintarmanoth (“mese invernale”). In finlandese, il mese è chiamato tammikuu, ovvero “mese della farnia”, mentre in ceco leden, che significa “mese del ghiaccio”.[…]»

Fiore tipico di questo mese è il garofano, che nei riti anglosassoni è quasi un fiore d’eccellenza per la celebrazione dell’evento matrimoniale.
Quercia, garofano e ghiaccio diventano, così, gli elementi principali su cui far ruotare un matrimonio che abbia come ambientazione principale gli scenari suggestivi di questo mese.

Sposarsi a gennaio: la location ideale…

location matrimonio invernaleIn gennaio, o per lo più in inverno, è preferibile sposarsi di giorno; durante la mattinata le temperature sono, infatti, più alte e gli invitati possono, dunque, godersi la cerimonia nuziale con il calore del sole: è molto probabile, oltre che auspicabile, che il giorno dell’evento sia una splendida giornata soleggiata; questo mese freddo, a ben vedere, in Italia ci regala quasi ogni anno numerosi giorni ricchi di luce.

Dati i presupposti tematici, la location ideale per un matrimonio simply-chic a gennaio è sicuramente situata in una zona montana, se suggestiva affacciata romanticamente su un lago o dinnanzi a dei monti innevati. Tuttavia, anche chi abita sulla costa potrà richiamare il tema giocando sul contrasto creato dalla scenografia fredda che gli sposi andranno a realizzare.

 

Garofani bianchi per il matrimonio

matrimonio garofano biancoIl garofano bianco, fiore di stagione, è la scelta floreale ideale per un evento matrimoniale che ha luogo a gennaio: nel linguaggio dei fiori il garofano indica fedeltà eterna, quindi è una ulteriore conferma simbolica del giuramento nuziale che la coppia vive quel giorno. Presente come delicato richiamo nelle partecipazioni e negli inviti di nozze, la sposa potrà inoltre richiamarlo tra i capelli, come semplice e delicata spilla in stoffa, oltre ad esporlo come elemento decorativo durante le varie fasi della cerimonia.

Il bianco del garofano potrà essere, poi, abbinato alla presenza di poche sculture in vetro o cristallo realizzate ad hoc per il matrimonio: l’effetto ghiaccio dovrà essere dominante, reso dai colori e dai giochi di luce propri degli oggetti; l’insieme dovrà ispirare, negli occhi di chi osserva, una forte sensazione di luminosità, garofani e vetro insieme saranno una vera e propria metafora visiva e delicata dell’inverno.

bouquet di garofani bianchi
Bouquet verde e bianco di garofani
Bouquet verde e bianco. Con garofani
Bouquet verde e bianco di garofani
decorazioni matrimonio garofani in chiesa
Garofani bianchi lungo la navata
matrimonio decorazione altare con garofani
Altare decorato con sfere di garofani

Per creare un effetto neve, i garofani bianchi potranno essere disposti sull’altare e lungo i banchi della chiesa come una composizione sferica; se invece si preferisce dare più spazio e visibilità all’effetto ghiaccio, i garofani potranno popolare, con i loro petali, lunghi vasi di vetro trasparente posti lungo il percorso che dovrà percorrere la sposa: al culmine di essi, poi, sempre in una composizione a sfera, un piccolo bouquet di garofani… Nastrini, organza, seta non dovranno comparire: protagonisti della scena saranno solo fiori e cristalli. Per le spose più estrose, l’effetto neve potrà essere più ricco, creato con poche e delicate piume bianche gettate lungo il pavimento.

partecipazione di nozze garofani bianchi
 

Cristalli e vetro per la cerimonia

vasi di vetro con fiori e cristalli per matrimonioSe i garofani saranno i protagonisti indiscussi dell’evento religioso e civile, vetro e cristalli lo saranno della festa.
Esistono artigiani del vetro specializzati nella realizzazione di composizioni in vetro e vetro soffiato per matrimoni – come la Vidiglass, in Campania – cui ci si potrà rivolgere se si vuole personalizzare e rendere speciali le decorazioni al buffet oppure i centrotavola. Altrimenti, si potrà fare richiesta direttamente al proprietario della location, che potrà mettere a disposizione degli sposi candelabri in cristallo, sculture o altra oggettistica in vetro. Se invece si vuole optare per una soluzione mista – floreare e di cristallo – saranno i fioristi a ricreare effetti di ghiaccio predisponendo fasci di fiori su alti vasi in vetro, poi arricchiti da una cascata di cristalli bianchi.

portacandele cristallo matrimonioI gaforani potranno essere richiamati ulteriormente sulla torta, o come segnaposto, singolarmente adagiati con eleganza in coppe da vino o in bicchieri da champagne. Segnaposto più preziosi – più adatti ad una cerimonia serale – potrebbero, invece, essere dei piccoli portacandele in cristallo posti accanto, oppure sopra, ciascun piatto.

Per completare questo quadro invernale, elogio al mese di gennaio, sarà sufficiente far predisporre al fiorista un tableau mariage costituito da un ramo di quercia (o similquercia) cui legare con nastri bianchi piccoli bigliettini contenenti i nomi di ciascun tavolo.
I nomi dei tavoli, nel mese del “passaggio” e del “mutamento”, mese che apre le porte ad un nuovo anno e contestualmente alla nuova vita di coppia, potranno essere i propositi e le speranze che gli sposi auspicano per il loro futuro insieme: “affetto”, “serenità”, “pace”, “crescita”, “condivisione”, ecc….

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: