L’insalata di riso di zia Lalla

Un’insalata speciale, dove ogni ingrediente è preparato fresco


Da una donna eccezionale come mia zia non ci si può aspettare altro che piatti meravigliosi e infatti, ogni volta che ho la fortuna di mangiare qualcosa preparato da lei, mi metto in pace con il mondo. La sua cura per i dettagli, la scelta di ingredienti freschissimi e la bontà dei suoi piatti, fanno sì che anche una semplice merenda diventi un momento di magica armonia.

L’estate vede l’insalata di riso regina delle tavole, perché è un piatto completo, che si può preparare in anticipo e mangiare al ritorno dalla spiaggia,colorato e che mette d’accordo tutti. Vi propongo la versione di zia, dove i barattoli di condimento già pronto sono banditi e tutto è preparato al momento.

Ingredienti

  • 500 gr di riso
  • 4 uova
  • 2 peperoni rossi
  • 2 peperoni gialli
  • 200 gr di pisellini primavera
  • 4 carote
  • 4 patate
  • 200 gr di prosciutto cotto tagliato in una fetta grossa
  • 4 scatole di tonno al naturale
  • 250 gr di caciocavallo (per chi ha la fortuna di vivere in Calabria, altrimenti un formaggio a piacere)
  • 200 gr di olive nere (fatte in casa…)
  • 200 gr cetriolini
  • 200 gr cipolline in agrodolce (anche queste fatte in casa, ma le potete acquistare)
  • Sale
  • Pepe nero
  • Olio d’oliva
  • Limone o maionese

Iniziamo dal riso, cuocendolo in abbondante acqua salata, scolandolo e lasciandolo raffreddare. Facciamo bollire le uova, lasciando raffreddare anche queste, quindi tagliamole a rondelle e mettiamole da parte. Per i peperoni facciamo scaldare ben bene una piastra e facciamoli abbrustolire. Una volta che la buccia è diventata nera, inseriamoli in un sacchetto di plastica e annodiamolo, lasciandoli a raffreddare al suo interno. In questo modo sarà più facile spellarli dopo! Laviamo, mondiamo e tagliamo a tocchetti le carote e le patate e facciamole cuocere 5 minuti in acqua bollente salata, quindi oplà! Anche queste a raffreddare. Facciamo cuocere i pisellini e mettiamoli da parte. La fetta di prosciutto cotto la taglieremo a tocchetti delle stesse dimensioni delle patate e delle carote, e stessa sorte riserveremo al caciocavallo, mentre le olive, una volta snocciolate, le taglieremo a rondelle e così pure i cetriolini.

Parentesi cipolline in agrodolce

Se vogliamo seguire fedelmente la ricetta di zia, dobbiamo preparare le cipolline da sole. Per farlo dopo averle pulite e lavate, le poniamo in una padella con un filo d’olio e un bicchiere di acqua a fuoco medio. Dopo qualche minuto di cottura, aggiungiamo un bicchiere di aceto bianco e tre cucchiaini di zucchero, saliamo, pepiamo e facciamo evaporare l’aceto, abbassando la fiamma per far completare la cottura. Se dovesse servire, aggiungiamo acqua.

Pronte per assemblare il piatto? Eh no, dobbiamo ancora spellare i peperoni! Togliamoli dalla busta di plastica e ripuliamoli dalla pelle e dai semi interni, quindi tagliamoli a tocchetti.

Ora prendiamo una bella insalatiera larga e mettiamo tutti gli ingredienti, mescolando via via che li aggiungiamo. Saliamo e pepiamo, e disponiamo le fette di uovo sodo sopra.

A questo punto avrete solo da decidere se aggiungere maionese o limone. A me piace in entrambi i modi, quindi preferisco riporre l’insalata in frigorifero senza quest’ultima aggiunta e decidere al momento!

di Titta Trua

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: