Pensieri in libertà: il matrimonio ha un senso oggi?

Riflettevo in questo giorni sul matrimonio, che mi è tanto caro come argomento; non sarei qui altrimenti!

Riceviamo email di future spose piene di entusiasmo, che ci raccontano dei preparativi, della loro agitazione e condividono noi anche paure ed aspettative. Sono email appassionate, piene di progetti e di speranze, che ci scaldano il cuore e ci fanno capire che il lavoro che stiamo facendo con matrimoniocreativo.it è un bel lavoro, perché ci permette di “fare gruppo” e di darci supporto.
Molte di voi sono diventate amiche tra di loro, attraverso le nostre pagine social e i gruppi, molte sono diventate amiche anche nostre. È bello.

Poi ricevo altre email, di donne che soffrono per un amore finito, un matrimonio in cui avevano creduto e che è naufragato in un mare di incomprensioni e litigi. E sono tante, credetemi.
E allora mi domando? Perché succede questo? Perché alcuni matrimoni non durano e perché altri durano una vita intera?
E allora, curiosa e irrispettosa quale sono, ho iniziato a fare domande dirette, per capire.

Il matrimonio ha un senso oggi? Editoriale di Matrimonio Creativo. Coppia che litiga
Designed by Nensuria / Freepik

E ho capito una cosa, importante. Il trucco per far funzionare un rapporto è il dialogo e il compromesso. Compromesso sembra una parola brutta quando si parla di matrimonio, che negli occhi delle donne è il massimo dell’amore assoluto. Ma in realtà il compromesso è la capacità di mettersi in discussione, di ascoltare l’altro, di mettersi nei suoi panni prima di arroccarsi dietro le proprie posizioni. Un buon compromesso è quello che vede entrambi i “contendenti” cedere su qualcosa, per raggiungere un accordo. Il compromesso è bello e fa crescere, come persone, prima che come coniugi. La posta in gioco è alta e quindi ne vale la pena.

Una volta, quando il divorzio in Italia non esisteva, il compromesso era un obbligo, e di solito erano le donne quelle che dovevano cedere su qualcosa, quelle che capivano e perdonavano.
Oggi invece il divorzio c’è, e per fortuna dico io, ma è diventato uno strumento usato con molta superficialità. Mi arrabbio, litigo, non sono d’accordo, mi stai soffocando, paff… divorzio.
Non va bene.

Se ho scelto te e tu hai scelto me, non è solo in salute e in malattia, nella buona e nella cattiva sorte, ma è anche malgrado i tuoi difetti, malgrado i miei difetti.

L'amore ha un senso oggi? Il segreto per far durare un matrimonio. Mani che si stringono in foto
Designed by Katemangostar / Freepik

Se io fossi un pubblicitario penserei ad una campagna tipo quella per il bere: “sposati consapevolmente”.
Impariamo ad ascoltare dunque. Impariamo a “fare esercizio di compromesso” mentre siamo fidanzati, così impariamo insieme, non solamente noi donne, mettiamo in opera delle solide fondamenta.

di Titta Trua

 

Credits

Photo: Freepik

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: