7 disastri da evitare il giorno delle nozze

Piccoli imprevisti che diventano tragedie nel giorno più teso e atteso delle spose

 

Organizzazione matrimonio: un anno

Budget: ampiamente sforato

Sposa: alquanto nervosetta

 

ph. Danmir12/Freepik

Questo è spesso il consuntivo del matrimonio, non c’è da stupirsi allora che un qualunque piccolo imprevisto faccia crollare la sposa in crisi di panico e pianto! Tranquillizzatevi spose belle, qualcosa andrà storto, perché la  legge di Murphy è una scienza esatta e perché siamo esseri perfettibili e non macchine da guerra. Andare a sposarsi con spirito allegro e fregarsene dei piccoli intoppi, prendendoli con il sorriso è la strategia vincente, ma prevenire è meglio che curare e quindi, nell’organizzare la cerimonia e il banchetto e tutto ciò che ad essi ruota attorno, meglio prevedere gli scenari catastrofici e prepararsi al contrattacco!

 

  1. Sposa bagnata…

Il signore del tempo è un dio bizzarro e non abbiamo altri strumenti che le previsioni meteo, però anche queste non ci garantiscono che un bel temporale estivo non rovini il nostro bellissimo vestito, le scarpe di tutti, il banchetto sontuoso organizzato a bordo piscina e persino il servizio fotografico.

Fonte: Pinterest

Scenario apocalittico vero? E allora meglio organizzare un piano di riserva, che preveda la possibilità, in caso di pioggia, di spostare il banchetto all’interno della struttura scelta, così salviamo con una mossa sola cibo, vestiti e scarpe di tutti, e poi premunirsi di ombrelli e stivali da pioggia opportunamente adornati per  una bella sessione di fotografie romantiche sotto l’acqua.

 

  1. Festa di nozze lontano da casa

Un paio di anni fa un amico che vive in Germania si è sposato in Italia, nella nostra amata terra calabra.

Fonte: Pinterest

Per le sue nozze ha scelto un bellissimo paese sul mare, in una location molto suggestiva, a circa due ore dalla residenza della famiglia e quindi ha prenotato l’albergo per tutti in modo che non arrivassero alla cerimonia bagnati di sudore e morti dal caldo (si è sposato ad Agosto, e qui da noi ad Agosto non si scherza con le temperature). Il matrimonio è stato bellissimo, peccato che i genitori avessero dimenticato i vestiti a casa. La persona che si è immolata per correre a recuperarli è stata beatificata! Quindi, anche se sembra scontato, se il matrimonio prevede la permanenza in albergo, controllate che in valigia ci sia tutto, anche i vestiti.

 

  1. Il testimone latitante

Un altro aneddoto di cui sono stata involontaria protagonista: ero proprio io la testimone scomparsa infatti. Matrimonio del mio amico più caro, io testimone, Dicembre, tanto freddo. Gli sposi avevano organizzato la celebrazione alle tre del pomeriggio, in una chiesa semplicemente deliziosa in pieno centro storico di Cosenza, la chiesa di San Gaetano, proprio dietro casa mia, mentre il banchetto si sarebbe svolto a partire dalle diciannove.

Chiesa di S. Gaetano, Cosenza

Doppio outfit per la sottoscritta supertestimone, perché avevo tutto il tempo di fare un salto a casa e cambiarmi. Cerimonia emozionante, la sposa bellissima e lo sposo agitato e nervoso, la chiesetta era deliziosa, suggestiva, romantica e… davvero tanto fredda, così finita la cerimonia, io me ne torno a casa e prima di cambiarmi decido di farmi una doccia bollente e un bel tè caldo e, come da copione, corroborata dal calore, mi addormento un attimo. In perfetto orario mi presento più tardi alla sala ricevimenti per scoprire che mi avevano cercato per mare e per monti perché avrei dovuto partecipare anche io al servizio fotografico! Perché non mi hanno telefonato? Ma signore mie, il telefono in chiesa lo avevo spento! Comunicate quindi agli invitati della scaletta del matrimonio e il loro ruolo, così non ne perdete nessuno.

 

  1. Bambini o invasori alieni?

Attenzione ai bambini ragazze, possono rivelarsi potenti minacce. I matrimoni sono eccitanti per i bambini, che vengono vestiti tutti eleganti e si sentono grandi e bellissimi, salvo poi annoiarsi mortalmente a stare seduti per tanto tempo o in rispettoso silenzio. Consideriamo i bambini come tali e non pretendiamo quindi che, solo perché vestiti con pizzi e merletti o piccole cravattine, diventino improvvisamente adulti. Se si annoiano si uniscono in un gioioso branco e iniziano a correre per i tavoli, ad urlare per sovrastare il vocio dei noiosi adulti seduti attorno al desco, probabilmente a lanciare oggetti.

Fonte: Pinterest

Se non avete organizzato un intrattenimento a loro dedicato, la colpa di tutto questo sarà vostra e solo vostra. Prenotate quindi un animatore che li intrattenga e godetevi la giornata!

 

  1. I ricordi imbarazzanti

C’è questa abitudine, a mio avviso insana, di fare discorsi di auguri. Nel bel mezzo per pranzo c’è sempre un parente o un amico che si alza e inizia a parlare, incoraggiato da grandi applausi degli altri invitati.

Ph. v.ivash/Freepik

Beh, fino a che si limita ad un augurio di felicità eterna, amore perpetuo e grande fortuna, non c’è nulla di male, ma quando inizia a ricordare aneddoti, raccontando episodi imbarazzanti, allora è tutta un’altra storia. Non pensate che sia un’eventualità remota, ricordate sempre la legge di Murphy. Incaricate per tempo un ospite fidato di fare da controllore, e di fermare questi interventi, intervenendo opportunamente ad un vostro cenno o facendo partire la musica all’improvviso. Un piccolo trucco antistress!

 

  1. Open bar? Ahi ahi ahi!

Se avete organizzato una vera e propria festa per il matrimonio, senza pranzi o cene, magari in un locale dove ballare tutta la notte, e avete offerto l’open bar ai vostri invitati, mettete in conto che qualcuno si farà prendere dall’euforia e supererà il limite.

Fonte: Pinterest

Capita a tutti, ci divertiamo, siamo sovraeccitati , stiamo ballando e folleggiando e beviamo più del dovuto e più di quello che il nostro corpo è abituato a sopportare. Per evitare che gli ospiti dormano in discoteca, è carino prevedere il noleggio di un pullman che porti tutti al locale e poi a destinazione una volta finita la festa. Ci guadagnate in sicurezza e preoccupazioni e fate una cosa davvero utile.

 

  1. I riti simbolici

Sempre più spesso gli sposi inseriscono nella cerimonia riti mutuati da altre tradizioni che rendono suggestivo il momento dell’unione. Il rito della sabbia, il rito dell’handfasting, il rito della luce… sono tantissimi e tutti molto belli.

matrimonio celtico - rito dell'handfasting
Fonte: Pinterest

Ogni sposa sogna di rendere unico ed emozionante il momento in cui si unisce in matrimonio all’uomo che ama e inserire uno o più di questi riti all’interno di cerimonie altrimenti asettiche, come può essere una cerimonia civile, celebrata in comune, è un modo per personalizzare e rendere intimo il momento del sì. Attenzione però a non fare i conti senza l’oste! Accertatevi innanzitutto che l’officiante vi autorizzi per non rimanere male, malissimo, in caso di rifiuto all’ultimo momento e poi, organizzate il rito adatto alla location. Immaginate per esempio di volere il rito della luce, che prevede che i due sposi abbiano una candela accesa ognuno, con la quale accenderanno insieme una terza candela che simboleggia la loro unione e immaginate ora che siate all’aperto e che ci sia vento quel giorno… una bella crisi di pianto non ve la leva nessuno!

E voi, avete previsto altri disastri? Fateci sapere come pensate di prevenirli!

di Titta Trua

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: