Come organizzare un matrimonio a tema in 9 passi!

Come organizzare un matrimonio a tema: una guida in 9 punti che vi aiuterà a capire come creare un evento indimenticabile!

Ok: avete deciso di sposarvi… avete dato uno sguardo alla parte meramente burocratica del rito nuziale ma, siccome siete inguaribili romantiche e sognate questo momento da una vita, ora siete eccitate all’idea di poter essere finalmente immerse nei preparativi del matrimonio.
Vi capisco: anche io sono stata così!

Come organizzare un matrimonio a tema, guida in 10 passi. In foto: proposta di matrimonio
Bearfotos – via Freepik.com

Ecco, ora siete alle prese con quella che è la prima idea del vostro matrimonio.

Magari vi piace di tutto e l’indecisione regna sovrana… oppure no e avete già in testa il tipo di matrimonio che vorreste realizzare: in qualsiasi caso, questa mia piccola guida in nove punti vi aiuterà a non perdere di vista nemmeno un dettaglio.

 

1. Come organizzare un matrimonio a tema: anzitutto, stabilite il tema

E’ il primo passo, fondamentale.
Se non avete ancora le idee chiare in merito, vi suggerisco di pensare a tutto quello che riguarda la vostra coppia: interessi o passioni che vi uniscono, il modo in cui vi siete conosciuti, la canzone della vostra storia… tutto può diventare il tema delle nozze se ben concertato nel contesto dell’evento.

Tutti i matrimoni hanno un tema: da sempre, anche quando il matrimonio a tema “non era di moda”; sì, perché in realtà il tema è semplicemente tutto ciò che parla di noi… magari negli anni Settanta scegliere un abito in stile piuttosto che una tipologia di fiori specifica bastava a dare quel senso autentico al matrimonio, unico per ogni coppia.
Oggi, certo, le cose sono cambiate e le influenze culturali d’oltreoceano, che sono giunte fin noi attraverso gli strumenti della globalizzazione, ci hanno portato a reinventare il rito nuziale, a personalizzarlo sempre di più.

 

come organizzare un matrimonio a tema: stabilire il tema e i colori. In foto gli strumenti degli artisti
Nuchylee via Freepik.com

Allora: avete deciso cosa parla di voi?
Se siete ancora incerti, forse può aiutarvi leggere i nostri suggerimenti sulle idee per matrimonio prima di passare al punto successivo…

2. Stabilite il pantone delle nozze

A volte noi wedding blogger usiamo termini che appaiono astrusi: “pantone”, ad esempio… che vorrà mai dire?

Pantone sta per colore: è il nome che i grafici e coloro che lavorano nei progetti di editoria danno alle diverse sfumature di colore (e in 10 anni di esperienza nel mondo dell’editoria ne ho sentito di termini “strambi”! ^_^) … usiamo questi termini tecnici perché è importante che voi sposi sappiate che il vostro matrimonio altro non è che un foglio bianco.

Avete gli strumenti per disegnare su questo foglio bianco: avete i pantoni, appunto; e la vostra mente, le vostre idee sono i pennelli.
Siete voi gli artisti: stabilite voi e soltanto voi – senza curarvi di cosa possano pensare gli altri, senza avere dubbi sulla riuscita finale del “progetto” – cosa disegnare.

come organizzare un matrimonio a tema: consigli. Coppia con in mano dei palloncini colorati
Freepik

Vi ho convinto? Quale colore vi piace di più, quale vi rappresenta meglio?
Osate, senza paura. Oppure siate tradizionalisti, senza dubbi.

3. Individuate il logo del vostro evento

Avete stabilito il tema. Insieme, avete individuato i colori che daranno luce al vostro matrimonio.

Ora dovete studiare il simbolo che identificherà il vostro evento.

Il simbolo è ciò che racchiude i due punti appena visti; nel mio matrimonio a tema autunnale, il simbolo erano le foglie: esprimevano il concetto della stagione che avevo scelto e avevano i colori delle mie nozze. Erano perfette.
Nel matrimonio a tema Albero della Vita a cura della wedding planner Rossella Arlia, ad esempio, il logo era costituito dalla coppia Willow Tree® stilizzata.

come organizzare un matrimonio a tema: step by step, guida. Coppia che sceglie la location
Phduet via Freepik.com

Potete studiare il logo del vostro evento soli o facendovi aiutare da chi realizzerà per voi il corredo cartaceo delle nozze.

4. Decidete che visibilità avrà il tema

Ok: abbiamo il tema, i colori, il logo.

Dobbiamo solo capire cosa farne. Cosa intendo dire con questo?
Che non tutte le coppie amano fare “tutto” a tema: e quando dico tutto, dico proprio tutto tutto… dalle partecipazioni di nozze, al bouquet, alle bomboniere.

Io ho fatto tutto a tema e mi è piaciuto. E’ anche piaciuto.

Ma molti di voi storceranno il naso, magari, davanti a partecipazioni di nozze estremamente variopinte o potrebbero essere indecisi su quanto le bomboniere tematiche possano essere effettivamente apprezzate dagli ospiti.

Quello che vi suggerisco è, come sempre, di trovare un compromesso: come organizzare un matrimonio a tema che sia esattamente come voi desiderate lo sapete soltanto voi. E’ quella l’unica soluzione possibile: è quello il modo perfetto.
Potreste sviluppare il tema soltanto durante il ricevimento e, anche in quella occasione, se volete potrete caratterizzare solo alcuni dettagli.

Come organizzare un matrimonio a tema: la scelta della location
V.Ivash via Freepik.com

Io vi suggerisco di personalizzare almeno il tableau mariage, i segnatavolo e il cake topper: il resto è un di più che può esserci o meno, va bene comunque.

5. Come organizzare un matrimonio a tema: i “luoghi”

E con il termine “luoghi” mi riferisco essenzialmente alla scelta del dove celebrare il rito nuziale vero e proprio e del dove festeggiare l’evento.

Il luogo può fare il tema: un esempio di quanto appena detto è il matrimonio in spiaggia, insieme un luogo, un tema, un evento.

Anche in matrimoni più tradizionali il luogo incide tantissimo su come organizzare un matrimonio a tema: io sono sicura che voi, cari miei lettori, avete le idee ben chiare in mente su dove consacrerete le vostre promesse di nozze e sul tipo di location su cui siete orientati per i festeggiamenti.

E’ sempre così. Io ho voluto un agriturismo: era il luogo perfetto per le mie nozze country chic a tema autunnale.
Un matrimonio da fiaba generalmente vuole un castello o una tenuta nobiliare.
E così via…

come organizzare un matrimonio a tema - scelta abito da sposa, bozzetto.

Scegliete con cura, scegliete con calma e saprete trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

6. Scegliete i vostri fornitori

Bene… ricapitoliamo: avete il tema, il pantone, il logo e avete scelto dove vi sposerete.

Ora dovete selezionare i vostri fornitori.

La scelta dei fornitori dipende tanto dal budget che per ognuno di essi voi siete disposti a spendere.
Io ho scelto di non pormi limiti nel budget da destinare al fioraio e alla band musicale: ho ritenuto che la scenografia floreale fosse fondamentale nel mio evento a tema stagione e che avrei allietato i miei ospiti con una soluzione di animazione diversa da quelle classiche (anche perché mio marito odiava le soluzioni classiche… l’alternativa – sue parole – era il “tetro silenzio” 😛 quindi meglio spendere di più che sentire il vociare dei commensali senza neanche una nota in sottofondo… giusto?).

come organizzare un matrimonio a tema: sweet table, confettata e angolo bomboniere

Il vostro tema in cosa richiede un maggior sforzo economico?
Valutate di mettere da parte una somma più alta soprattutto per chi concorrerà a definire insieme a voi lo stile del matrimonio.

7. Valutate il fai da te

Come organizzare un matrimonio a tema e spendere poco … ma soprattutto: metterci “del nostro”?

Valutando, ove possibile, l’opzione fai da te.

Io da web designer photoshoppara (ehhh una volta, ora sono tutta vostra!) ho realizzato da me: partecipazioni di nozze, libretti della cerimonia, menu della sala ricevimenti, base dei biglietti del tableau mariage e biglietti per i segnaposto (li ho ancora pronti da stampare… ne volete??).

come organizzare un matrimonio a tema - valutate il fai da te. strumenti da lavoro

Voi cosa sapete fare? Cimentatevi: osate.
Quello che farete con le vostre mani, rimarrà un bellissimo ricordo oltre ad essere, in quel momento, fonte di orgoglio!

8. Individuate quali momenti ritenete irrinunciabili

Avete partecipato già a diversi matrimoni da “ospiti”: alcune fasi dell’evento vi sono piaciute tantissimo, altre vi hanno annoiato.

Sulla base di quello che avete vissuto come ospiti, stabilirete cosa riterrete irrinunciabile nel vostro matrimonio.

Sweet table? Confettata? Angolo cocktail? Cigar bar? Degustazione di vini?
Cosa volete offrire ai vostri ospiti? Cosa si adatta meglio al tema che avete scelto?

9. Fate sempre tutto ciò che vi rende felici

Avete chiesto al web come organizzare un matrimonio a tema.

come organizzare un matrimonio a tema: fate ciò che vi rende felici

Abbiamo visto insieme qui come farlo, step by step.
Ma c’è uno step che è più importante degli altri: questo, l’ultimo che in realtà è il primo.

Fate ciò che vi rende felici: ascoltate il vostro cuore, ragionate con la vostra testa e non lasciatevi condizionare da ciò che vi circonda.
Come organizzare un matrimonio a tema lo sapete voi e voi soltanto… e sarà certamente meraviglioso!

 

Credits
Photo: Freepik

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: