Un matrimonio felice grazie all’enneagramma!

Scopriamo i tipi umani dell’enneagramma e impariamo a convivere felicemente con il nostro sposo!

Avete mai sentito parlare di enneagramma, enneatipo, tipi umani?
Non vi spaventate, non è linguaggio marziano, anzi, enneagramma è un antichissimo metodo di conoscenza dell’universo, che risale ai mistici sufi, e che è stato diffuso poi oralmente nella tradizione cristiana. Dopo varie peripezie che prendono diversi secoli di storia, l’enneagramma è entrato ufficialmente nella psicologia e, integrato con riferimenti al manuale Statistico Diagnostico (DSM), viene utilizzato per conoscere la personalità e lo sviluppo degli individui.

Quanti sono i tipi umani?

I tipi umani sono nove (come ci suggerisce del resto il nome) e ad ognuna delle personalità corrisponde poi una triade di sottotipi che vanno a definire meglio ogni tipo. Questi tre sottotipi sono molto importanti infatti e sono individuati sulla base delle motivazioni che spingono le persone ad agire: istinto di conservazione, istinto di socializzazione, ricerca del piacere.

enneagramma | tipi umani

Ogni punta rappresenta un tipo umano e ha forti interazioni con i suoi opposti e ha delle similitudini con i tipi adiacenti. Mi spiego, il Diplomatico (Tipo 9) ha forti rapporti con il manager (Tipo 3) e con il Lealista (Tipo6) e ha inoltre delle somiglianze con il Perfezionista (Tipo 1) e con il Boss (Tipo 8) e ne subisce anche l’influenza.
Sempre rimanendo al Diplomatico, esso avrà dei comportamenti ancora più specifici in base al suo obiettivo principale (le sottospecie): sopravvivenza fisica; sessualità (coppia); vita sociale.

Ora che abbiamo chiarito la logica che spiega l’enneagramma, è chiaro come conoscere il nostro enneatipo ci permette di migliorare noi stessi, di capire quali sono i nostri limiti e i nostri plus nella vita e soprattutto ci permette di capire gli altri, per relazionarci a loro in modo costruttivo, conoscendo anche il loro modo di essere.

Il test della personalità

Questo test è stato sviluppato per analizzare la personalità.
Scopri a quale enneatipo corrispondi e fallo fare al tuo futuro sposo!

Leggi le istruzioni

Ci sono nove domande e ognuna di esse ha nove risposte possibili.
Prendi carta e penna e rispondi alle domande scegliendo la risposta che ti rappresenta meglio. Poi controlla qual è il numero che compare maggiormente tra le tue risposte: quello è il tuo enneatipo!

Domanda 1 Mi sento realizzato quando riesco ad essere

  • Schietto accurato e preciso (5)
  • Vincente competente e concreto (3)
  • Disciplinato
  • Placido equilibrato adeguato (9)
  • Ottimista gioioso e amabile (7)
  • Oculato giudizioso e capace (1)
  • Originale, sapiente e di belle maniere (4)
  • Generoso aperto e servizievole (2)
  • Stabile, imparziale e superiore (8)
  • Scrupoloso e fidato (6)

Domanda 2. Per sentirmi a posto con la coscienza devo

  • Divertirmi, stare allegro, godermi la vita il più possibile (7)
  • Aiutare gli altri (2)
  • Essere efficiente, pratico e avere successo nei miei obiettivi (3)
  • Essere “diligente” e fare il mio dovere (6)
  • Essere forte e difendere le cause giuste (8)
  • Fare ogni cosa al meglio delle mie possibilità (1)
  • Essere “diverso”, distinguermi dalla massa (4)
  • Conoscere e imparare il più possibile (5)
  • Riposare e lasciare che la vita scorra calma (9)

Domanda 3. Quando sono con gli amici

  • Mi sento al sicuro e mi sbilancio anche oltre il mio normale (9)
  • Mi piace, ma se sono molti non so chi scegliere (6)
  • Trovo subito qualcosa di quanto ho fatto da mostrare loro (3)
  • Li ascolto con molta attenzione, ma senza mettere troppo del mio (5)
  • Sono espansivo e mi lascio coccolare (2)
  • Cerco sempre nuovi stimoli da condividere con tanti diversi (7)
  • Sto con chi mi lascia parlare (8)
  • Mi trovo solo con quelli che hanno feeling con me (4)
  • Mi piacciono rapporti netti e precisi (1)

Domanda 4. L’immagine che ho di me è

  • Sono ordinato e faccio sempre il mio dovere (6)
  • Sono forte e gestisco autorevolmente i miei rapporti (8)
  • Io sono una persona efficiente, che cerca di fare bene ogni cosa (3)
  • Credo di aver ragione il più delle volte (1)
  • Sono perspicace e comprendo bene le cose (5)
  • Sono calmo tranquillo e soddisfatto di come scorre la mia vita (9)
  • Sono simpatico e cerco di divertirmi e godermi la vita (7)
  • Mi muovo per primo se c’è da aiutare qualcuno (2)
  • Mi distinguo dagli altri in ogni cosa che faccio (4)

Domanda 5. Quando mi affidano un incarico importante penso

  • Non mi do pace finché non ho realizzato quanto devo (1)
  • Non potevano scegliere uno migliore di me e faccio pubblicità alla cosa (7)
  • Riesco a farla bene, se dipende solo da me (2)
  • Perché hanno cercato proprio me? Tuttavia lo faccio (5)
  • Dipende da come mi sento (4)
  • La faccio se mi piace, altrimenti cerco di scaricarla a qualcuno (8)
  • Sono lusingato che mi abbiano cercato e farò più di quanto richiesto (3)
  • Appena mi sento la faccio (9)
  • Ho paura che mi abbiano scelto perché non c’erano altri; mi farò aiutare a farla (6)

Domanda 6. Impegno volentieri le mie forze per

  • Combattere per la giustizia (8)
  • Raggiungere i miei obiettivi (3)
  • Conoscere me stesso (4)
  • Godere le gioie della vita (7)
  • Vivere serenamente (9)
  • Ricercare la perfezione (1)
  • Conoscere ciò che mi circonda (5)
  • Collaborare con chi ho accanto (6)
  • Aiutare chi mi sta accanto (2)

Domanda 7. La cosa che maggiormente evito è

  • Cedere all’ira (1)
  • Avere bisogno dell’aiuto di qualcuno (2)
  • Far vedere che sbaglio (3)
  • Una vita senza emozioni (4)
  • Avere un comportamento sbagliato (5)
  • Mostrare le mie debolezze (8)
  • Scontrarmi con qualcuno (9)
  • La fatica del vivere (6)
  • La sensazione del vuoto interiore (7)

Domanda 8. Come mi comporto durante una lite

  • Cerco di prendere tempo per meditare una reazione (6)
  • Evito che l’altro turbi il mio equilibrio interiore (9)
  • Combatto, ma solo per difendermi dalla forza di chi ho di fronte (4)
  • Cerco di evitare lo scontro, il più delle volte non vale la pena litigare (7)
  • Impedisco all’altro di approfittarsi di me (5)
  • Difficilmente ammetto di avere torto (3)
  • Non faccio capire all’altro la mia rabbia (1)
  • Lascio che l’altro si sfoghi (2)
  • Difendo con forza le mie ragioni (8)

Domanda 9. Cosa penso di me stesso quando gli altri non mi capiscono?

  • So capire le cose meglio degli altri e nessuno ne conosce quante ne conosco io (5)
  • Lotto ogni giorno per avere il mio spazio; devo prenderlo, sennò gli altri ne approfittano (8)
  • Mi distinguo dagli altri e sento di non potermi adattare davvero al mondo che mi circonda (4)
  • Sono spesso nel giusto e le cose andrebbero meglio se si seguisse quello che dico (1)
  • Lascio che il mio mondo vada come va, anche se gli altri vorrebbero che mi dessi da fare per cambiarlo (9)
  • Voglio bene agli altri, anche se non ricevo tanto bene quanto do (2)
  • Mi elevo sopra gli altri e questo li fa ingelosire (3)
  • Sono una persona affidabile e sto alle regole anche se gli altri non ci stanno (6)
  • Sono felice, ma cerco nuove cose perché voglio esserlo di più (7)

matrimonio felice con il test della personalità. Scopri chi sei sull'enneagramma

Risultati
Di seguito trovi i nove tipi dell’enneagramma, con le loro caratteristiche positive e negative.

Enneatipo 1. Il Perfezionista

Il Tipo Uno è una persona impegnata a migliorare le cose dentro e fuori di sé, che cerca di creare un mondo di incentrato sulla giustizia e sull’ordine morale; è questo, un carattere che apprezza particolarmente la coerenza.
Nel suo modo di parlare noterete spesso locuzioni come “si deve” e “bisogna”, perché è nella loro natura giudicare ciò che è bene e ciò che è male, dale delle valutazioni su ciò che è giusto e ciò che non lo è. Il Tipo Uno è un carattere sincero e onesto.
Evita la collera, non si arrabbia e cerca di essere perfetto in ogni cosa che fa. Può essere molto sagace ed avere un grande intuito e può sembrare quasi un eroe morale. Ha uno spiccato senso pratico, autocontrollo e serietà ma rischia di eccedere, diventando quindi  inflessibile, pedante, pignolo e critico. Può arrivare anche a sentirsi moralmente superiore.

Enneatipo 2. L’Altruista

Il valore principale del Tipo Due e aiutare e il suo obiettivo è soddisfare i bisogni dell’altro. Ha un forte spirito di sacrificio e si dedica agli altri, diventando un grande sostegno. Questo Tipo è molto espansivo e sa dare consigli ottimi. Di contro però, il Tipo Due non riesce a riconoscere i propri bisogni, e non riesce a chiedere aiuto agli altri; inoltre ha la tendenza a manipolare le persone e ad utilizzare aggressività e seduzione per ottenere i propri scopi.
Vuole essere amato e approvato dagli altri e trae la sua gratificazione dal riconoscimento altrui e dal fatto di essere ritenuti indispensabili.

Enneatipo 3. L’Organizzatore

Il Tipo Tre vuole fare, dimostrare. Il suo obiettivo è avere successo. È un carattere efficiente, con buona capacità progettuale, un leader di valore e capace di portare la propria squadra alla vittoria. È un condottiero nato, evita l’insuccesso del suo gruppo e si identifica con i propri successi. È vivace e reattivo, capace e molto motivato.
Avrete capito che parliamo di un capo, nel senso positivo, un leader che vuole essere riconosciuto e amato per le sue doti e per i risultati. È molto competitivo ovviamente e questo aspetto può farlo diventare vittima dell’ossessione per la propria immagine vincente e la conseguente posizione sociale. Dà molta importanza all’apparenza, tanto da sembrare addirittura migliore di quello che è. Tutto ciò gli fa vivere uno stato di perenne confronto tra quello che appare e quello che è.
Il rischio  è confondere il vero io con l’immagine creata per il gruppo a cui appartiene.

Enneatipo 4. Il Romantico

Il Tipo Quattro si vede come un essere speciale e cerca sempre di evitare ciò che è ordinario e ovvio. è importante per lui non essere superficiale. Ha uno spiccato senso dell’arte e del bello e ama i colori. Corrisponde ad una personalità molto romantica, eccentrica, stravagante.
Può essere un pittore, un poeta, un designer, insomma una persona la cui vita ruota attorno all’arte e alla creatività. È sempre vestito in modo ricercato e stravagante. Nel privato è molto sensibile e dà importanza all’amore e alle emozioni, anche quelle più strane. Ama la bellezza, il sesso, la passione. Difficilmente si sente in colpa per i suoi comportamenti, è incline alla malinconia , si rifugia spesso nel passato oppure sogna il futuro. Cerca sempre qualcosa che non è raggiungibile.

Enneatipo 5. Il Pensatore

Per questo Tipo è fondamentale conoscere, sapere e il suo obiettivo è aumentare la propria conoscenza. Può essere impegnato in settori scientifici o tecnologici, oppure essere un inventore. Ha la capacità di apprendere facilmente, solitamente ricopre posizioni decisionali oppure si dedica completamente alla cultura, diventando un intellettuale. Non fa entrare nessuno nella propria vita privata, che difende a spada tratta e non si fa mai coinvolgere. Non parla molto ed è introverso, ma è un eccellente osservatore ed interprete della realtà che lo circonda.
Può sembrare freddo e distante, troppo distaccato da persone, sentimenti e cose.

Enneatipo 6. Il Leale

Per riassumere il Tipo Sei con una parola, potremmo usare scetticismo. Il suo obiettivo è evitare di essere influenzato.
È scrupoloso e sempre in preda al dubbio, fa mille ragionamenti sulle intenzioni altrui, è diffidente e sospettoso. Abbraccia le cause perse, i deboli, e simette sempre al secondo posto. Ottimo membro di un team, che sia lavorativo, o una squadriglia di un esercito, o un gruppo di amici, dà il massimo abbracciando una causa. È votato al sacrificio, è leale, segue le regole, ci puoi contare. Per questo tipo l’ordine è fondamentale e quindi non contravverrà mai una regola o una legge. La criticità esasperata però può indurlo a dubitare di tutto e renderlo insicuro, arrivando anche a sentirsi perseguitato. Infine,questa insicurezza, se portata all’estremo può renderlo timoroso, bloccato, incapace di agire per non diventare vulnerabile; oppure in altri casi, la stessa insicurezza lo rende molto aggressivo, facendone un estremista, provocatorio e temerario.

Enneatipo 7. L’Ottimista

Cogli l’attimo, ecco il motto del Tipo Sette. È questo un creativo, molto estroverso, aperto alle opportunità che gli si possono presentare davanti. È una persona estremamente piacevole e attraente, con moltissimi interessi, comunicativo, amante del gioco, dell’avventura e del divertimento. È l’eterno fanciullo, il Peter Pan che non vuole diventare adulto. Spesso ha problemi di peso, perché odia le diete e vive di eccessi. In amore è una farfalla, ed è sempre di buon umore. Di contro, è una persona superficiale, che evita il dolore, facendo sentire gli altri abbandonati. Vive il presente, non prende impegni, lascia aperte tutte le possibilità, non finisce quello che incomincia.

Enneatipo 8. Il Capo

Il suo obiettivo è la vittoria attraverso la lotta. Vuole dominare per non essere dominato.
È forte, orientato all’azione, al lavoro, combattivo, rispetta gli avversari leali. Ha sempre opinione nette e profonde e manifesta le sue emozioni apertamente (forza e rabbia). Detesta la debolezza, ama lo scontro e ama vantarsi della propria forza. Ha bisogno di un contatto diretto con gli altri, attraverso il confronto o il sesso. Grande senso della giustizia ed estremamente combattivo, è lui che difende la sua tribù. Ritroviamo questo Tipo tra gli avvocati e i politici o comunque tra i capi. Il rovescio della medaglia è l’eccesso. Spesso questo Tipo vive in modo smodato e può risultare eccessivo, sopra le righe, provocatorio e litigioso. Gli piace dare ordini e controllare tutto, imponendosi sugli altri.

Enneatipo 9. Il Mediatore

A differenza di quello precedente, il Tipo Nove ha una visione diversa della vita, per lui l’importante non è vincere, ma partecipare, il suo obiettivo è la serenità, l’armonia. È un carattere calmo, amichevole, molto buono e semplice, diplomatico e sincero. Può fare il negoziatore, il pacificatore, il consigliere. Per raggiungere l’armonia è disposto anche a sacrificare se stesso.  È una persona che non giudica mai gli altri e non muove critiche, ma anzi cerca sempre di conciliare e riportare la pace in caso di conflitti e tensioni. Conosce i bisogni degli altri molto meglio dei propri, non è un esibizionista, anzi tende all’anonimato. Di contro però la sua tendenza a evitare i conflitti e stare nell’ombra può farlo diventare accondiscendenti, ambigui, influenzabili. Deve stare anche attento a non sostituire i bisogni propri con quelli degli altri, perché potrebbe diventare aggressivo, manifestando rabbia.

Facciamo il punto

Fatto il test? Interessante vero? Ora che conosciamo a quale gruppo apparteniamo, possiamo anche scoprire l’enneatipo del nostro compagno e capire come rapportarci a lui in modo costruttivo e propositivo! Ricordiamo che per ogni persona ci sono mille sfaccettature diverse che ne caratterizzano la personalità (esperienze, passato eccetera), e che non esiste un Tipo Perfetto o un Tipo Terribile, ognuno dei nove tipi declinati dall’enneagramma può essere più o meno maturo, può aver cioè imparato a gestire il suo rovescio della medaglia. Conoscere i tratti principali delle diverse tipologie dell’enneagramma ci permette però di evitare errori diplomatici e ci facilita la comprensione degli atteggiamenti del nostro compagno che magari non capiamo, quelle piccole cose che parlandone con le amiche diciamo: “questa cosa proprio mi fa andare in bestia”. Ognuno degli enneatipo ha delle motivazioni profonde e degli obiettivi caratteriali.

Insomma, abbiamo capito che capire chi abbiamo davanti (e per tutta la vita!) è un impegno importante.
Capire le sue motivazioni, cosa lo spinge ad agire, cosa lo fa arrabbiare senza che neanche lui sappia il perché, quali sono i suoi valori, e come conciliare il tutto con i nostri, che grande avventura!

di Titta Trua

Rispondi

P.I. 038859400167 - Marketing Manager: Titta Teresa Trua - Marketing mail: marketing@matrimoniocreativo.eu
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: